Selezione Interzonale Optimist - CV Bari cinque i pugliesi che si qualificano per la selezione nazionale

Cinque prove in due giorni per i 118 equipaggi che hanno partecipato alla Selezione interzonale optimist la cui organizzazione è stata affidata dal Presidente dell'VIII Zona Alberto Lategola e dal Comitato, al Circolo della Vela di Bari.

Peccato per l'assenza di vento che ha impedito ai piccoli velisti di regatare anche nella terza giornata. Ma poco importa, le cinque prove portate a termine bastano per chiudere la selezione. Dalla zona alla fine solo in cinque passano alla fase nazionale.
I primi tre posti sono stati conquistati da Salvatore Sciuto (CN NIC Catania), Demetrio Sposato (CV Crotone) e Marco Crispino (LNI Napoli).
Scorrendo la classifica al quinto posto si incontra Camilla Manzi (LNI Trani) che è la prima pugliese in assoluto a comparire nell'elenco e prima anche nella classifica femminile (2° posto per Maria Ludovica Gullo (CCR Lauria) e 3° per Raffaella Elena Santagati (CN NIC Catania)). "Stiamo lavorando da un anno per ottenere questi risultati - commenta a caldo Michele Ricci, allenatore di Camilla -. Soprattutto dopo la tappa Kinder di Trani di una ventina di giorni fa dove ha chiuso come ottava in assoluto. Ora siamo fiduciosi per la prima tappa della selezione nazionale dove, insieme a Camilla, ci sarà anche Adriano Notarangelo che dopo l'esperienza dello scorso anno stavolta ha sicuramente una marcia in più per superare anche l'ultimo gradino".
Ottimo anche il risultato del Circolo della Vela di Bari. Tra i nove iscritti totali ben tre si sono classificati per il passaggio alle selezioni nazionali. Si tratta di Vincenzo Rubino (21° posto); Chiara Scarangella (30° posto) e Chiara Ditonno (36° posto). "Sono soddisfatto per l'organizzazione a cui anche noi istruttori abbiamo contribuito - commenta Beppe Palumbo, tecnico della classe Optimist per il CV Bari -. L'obiettivo è stato raggiunto da parte dei ragazzi a cui si era chiesto una selezione tranquilla. Ogni errore sarebbe potuto costare caro. Così non è stato. Sicuramente qualcuno che è rimasto fuori dai selezionati meritava qualcosa in più, ma evidentemente non era ancora pronto per affrontare un impegno così importante. Continueremo a lavorare per altri obiettivi".
Complimenti particolari sono stati fatti dal presidente del comitato di regata, Costanzo Villa, per il lavoro di tutti i posaboe e dei marinai del Circolo della Vela di Bari che "hanno lavorato in modo eccezionale".
"Abbiamo avuto condizioni meteo favorevolissime - ha commentato Peppo Russo, vice presidente nautico del Circolo della Vela di Bari -. Il primo giorno tanto vento e tanto mare che ci hanno fatto portare a termine tre regate con elevate difficoltà, specie per gli atleti più giovani. Il secondo giorno vento leggero, con tanta corrente in mare, e sole hanno caratterizzato le altre due prove. Nulla di fatto nell'ultima giornata, ma i ragazzi sono stati ugualmente soddisfatti. Gli equipaggi hanno potuto esprimersi nelle diverse condizioni - prosegue Russo - ed è quanto di meglio si possa richiedere per una selezione di questo tipo. Il risultato organizzativo è stato eccellente e ci lascia ben sperare anche per l'assegnazione futura di eventi di questa portata, e anche maggiore, ai quali aspiriamo. I risultati della zona sono stati buoni, ottimi per il Circolo della Vela. Forse avevamo qualche aspirazione in più nel cassetto, ma sapevamo che sarebbe stato estremamente difficile. Hanno vinto i più bravi. È lo sport che ha vinto".
"Bravi, bravi davvero!" è il commento degli istruttori classe optimist durante la premiazione finale, tra gli applausi di tutti i partecipanti per marinai, posaboe, istruttori, organizzatori, per l'assistenza continua e la competenza di chi ha lavorato, oltre che naturalmente per la bellissima accoglienza ricevuta.
"Ringrazio tutti gli equipaggi, gli istruttori e gli accompagnatori che sono venuti a Bari da fuori e i baresi che hanno partecipato alla tre giorni del Circolo della Vela - ha detto l'assessore comunale al marketing territoriale Antonio Vasile - per portare alti i colori della loro città. Spiegate quando tornate a casa - ha aggiunto - che Bari è bella e accogliente. Vi invitiamo a tornare presto, sarete i benvenuti".
Un ringraziamento per tutti gli atleti sui pontili della sede nautica del Circolo, e che nei giorni scorsi hanno popolato il mare di piccole vele bianche è arrivato anche dalla presidente del CV Bari Simonetta Lorusso che ha sottolineato come senza i ragazzi non sarebbe stato possibile fare nulla. "Il mare è un elemento da amare - ha detto - e voi lo amate. Sfidarlo vuol dire avere coraggio. Chi lo fa deve farlo con intelligenza. L'intelligenza che voi avete dimostrato di avere. Grazie".
Adesso si pensa già a Crotone. È qui che dal 1 al 4 maggio ci sarà la prima selezione nazionale. Arriveranno 160 equipaggi e solo in 80 passeranno alla fase finale. "A Bari abbiamo trovato un'organizzazione impeccabile - ha detto Francesco Verri, presidente del Club Velico di Crotone - e noi speriamo di fare lo stesso. Siamo un circolo giovane (nati nel 2012 n.d.r.) ma abbiamo studiato per essere all'altezza. Lo scorso anno la nostra città ha ospitato il campionato italiano laser ed è pronta per i più piccoli. Al di là dell'aspetto puramente tecnico - prosegue - abbiamo pensato anche ad un'organizzazione di terra per gli accompagnatori degli equipaggi con diversi tour per far conoscere la nostra città. Sarà una vera festa per tutti".--
Ufficio stampa Circolo della Vela Bari
Alessandra Montemurro
+39 328 95 18 532
Valeria Belviso
+ 39 340 73 01 497